Rosmarino: Le Proprietà Magiche Che Non Tutti Conoscono!

Gli effetti positivi del rosmarino sono poco conosciuti oppure si limitano a quelli legati al raffreddore. In realtà non è affatto così e sono molteplici le proprietà di questa pianta.

Il rosmarino è davvero molto utilizzato in cucina, soprattutto per alcuni piatti della tradizione italiana. Se, dal punto di vista del suo effetto per la salute, è conosciuto soprattutto per via delle sue capacità di far guarire il raffreddore, in realtà il rosmarino è un versatile rimedio naturale utilissimo per tantissimi motivi.Ecco a cosa serve nello specifico.

Proprietà del rosmarino: tutti gli effetti e gli usi!

Il Rosmarinus officinalis, questo il nome scientifico della nota erba aromatica, ha un effetto positivo sulla salute soprattutto per via dei molteplici principi attivi che contiene. Tra questi, spiccano in particolar modo le proprietà antiossidanti dell’acido rosmarinico, che secondo alcuni studi scientifici sarebbe in grado addirittura di inibire gli effetti dell’ossidazione cellulare. Tutto questo combattendo efficacemente i radicali liberi, che portano le cellule ad invecchiare. Un effetto positivo, quindi, non solo sulla salute ma anche sull’aspetto.

Il rosmarino contiene tannini e flavonoidi, oltre che acidi fenolici, ma contiene anche vari tipi di olio essenziale. Si tratta del pinene, conforene, limonene. Dal punto di vista fitoterapico, il rosmarino è particolarmente utilizzato per combattere problemi intestinali o gastrici. Sotto forma di infuso o decotto, quest’erba aromatica si rende anche particolarmente utile per la depurazione del fegato e l’eliminazione delle tossine negative per il nostro corpo. Può essere usato anche come tonico o come digestivo, ed anche per questo motivo in tante circostanze si sceglie di associare a questa tisana anche altre depurative, ad esempio come quelle a base di tarassaco.

Il rosmarino è estremamente consigliato anche in caso di diarrea, meteorismo, inappetenza e spasmi intestinali che portano a dolori anche piuttosto forti. In aromaterapia, il rosmarino è molto conosciuto per i suoi effetti positivi sugli stati influenzali che portano alla tosse e al raffreddore, anche in presenza di catarro. L’essenza del rosmarino è consigliata per combattere l’astenia e per aumentare l’energia, combattendo allo stesso tempo la depressione. Il suo effetto energizzante è davvero molto conosciuto, al punto che alcuni consigliano di fare il bagno aggiungendo l’essenza di rosmarino. Se si aggiungono anche salvia e menta, l’effetto potrebbe essere afrodisiaco.

E’ possibile fare dei risciacqui in bocca con il rosmarino per combattere il mal di denti o il dolore legato alle afte. Inoltre, grazie ai tannini, il rosmarino consente di combattere la diarrea ma anche le emorragie legate ad un eccessivo flusso mestruale. Il tutto grazie alle proprietà astringenti di questa erba aromatica, che è anche consigliata (se applicata sul corpo) per i dolori reumatici e per il mal di testa.

Rosmarino: gli effetti strabilianti dell’olio essenziale!

Ovviamente, il rosmarino si può trovare anche sotto forma di olio essenziale. Uno dei suoi effetti maggiori è quello di stimolo sul sistema nervoso, aumentando la concentrazione e le proprietà intellettuali. Vista la sua azione positiva anche sulla depressione, è consigliato anche per un’azione tonificante generale, che offre la possibilità di affrontare con maggiore energia la giornata ed anche di vedere più chiaramente il mondo che ci circonda.

Anche per questo motivo, l’olio essenziale di rosmarino è un noto cardiotonico, consigliato nei casi di debolezza prolungata o astenia, quando ad esempio ci stiamo riprendendo da un periodo negativo o da una convalescenza. Inoltre, l’effetto dell’olio essenziale di tale erba aromatica è positivo anche per abbassare la pressione e migliorare la salute del cuore.

Con due o tre gocce in mezzo cucchiaino di miele, l’olio essenziale di rosmarino aiuta a purificare il fegato ed anche le vie biliari. Ha un effetto digestivo e depurativo a livello generale, sciogliendo tutti i cosiddetti ristagni negativi dall’organismo. Questo olio essenziale ha un’azione lipolitica, ossia utile per sciogliere i grassi, e per questo motivo è davvero molto utilizzato a livello cosmetico anche per combattere la cellulite. Si può applicare su tutto il corpo anche per stimolare la circolazione periferica, che migliora l’aspetto della pelle. L’adiposità localizzata, che ad esempio infastidisce soprattutto se si trova accumulata sulla pancia o sulle cosce, si può combattere applicando proprio in quelle aree dell’olio essenziale di questa erba aromatica.

Il consiglio, inoltre, è quello di diluirlo nell’olio di mandorle dolci, in maniera tale da acuire il suo effetto antinfiammatorio e sfruttarlo per i dolori alla schiena o per i reumatismi in generale. Inoltre, questo olio essenziale è utile anche per eliminare e sciogliere i cristalli che induriscono i tessuti epidermici. Così si evitano gli edemi, gonfiori e ritenzione idrica. E’ possibile sfruttare l’olio essenziale di rosmarino anche per purificare la pelle, eliminando ad esempio il grasso eccessivo dai capelli e per rendere più morbide e gradevoli alcune aree del nostro corpo.

Sicuramente un prodotto davvero utile per la nostra salute ma anche per la nostra bellezza, che in casa non deve mancare, dato che è facile reperirlo sia a livello erboristico che culinario.

Commenta