Le profezie di Nostradamus: ecco cosa accadrà nei prossimi anni!

Catastrofi, una serie di eventi politici ed ambientali metteranno a rischio l’intero pianeta. Il Profeta più famoso al mondo stila una serie di previsioni che vi faranno accapponare la pelle. Ecco quali sono tali eventi e quali Nazioni verranno colpite da innumerevoli sciagure!

A chi non è capitato almeno una volta nella vita di chiedersi “Cosa mi succederà?”, “Quale sarà il mio futuro e quello dei miei cari?”. Sono domande che da sempre riguardano l’essere umano e che spesso ne hanno condizionato, e ne condizionano tuttora, scelte o comportamenti. La tendenza a chiedersi ciò può essere spiegata dal fatto che l’uomo è tendenzialmente curioso oppure per una questione culturale, spesso caratterizzata da una paura del futuro. Ecco che, nel corso della storia, sono nati tantissimi personaggi che si sono presentati al mondo come coloro che possono prevedere il futuro. Si parla di astrologi, indovini, veggenti o addirittura sacerdoti.

Uno dei più famosi profeti della storia è senza dubbio Nostradamus, al secolo Michel De Nostredame. Viene ad oggi considerato uno dei più attendibili, ma anche più discussi, in quanto molte cose che avrebbe previsto si sono realmente realizzate. Una sua opera tra le più famose al mondo è il libro “Le Profezie” che consiste in una raccolta di quartine in rima. Tra gli eventi da lui previsti ci sarebbe la Rivoluzione Francese, la bomba atomica, la dittatura di Hitler fino addirittura gli attentati alle Torri Gemelle. Molte delle sue profezie devono ancora avverarsi e, secondo gli studiosi, la maggior parte dovrebbe verificarsi proprio in questi anni.

Il tanto discusso profeta era, in realtà, un farmacista molto affascinato dall’occulto. Nacque nel Dicembre del 1503 nel sud della Francia da padre commerciante e anche ricco notaio. Quando iniziò a scrivere le sue quartine lo fece esclusivamente in francese. Ma poi per paura di essere oggetto di persecuzioni religiose li camuffò mischiando lingue tra loro diverse come il provenzale, il greco, l’italiano, l’ebraico e il latino. Nonostante questa sua passione, infatti, il suo rapporto con la Chiesa fu idilliaco per tutta la sua vita e non fu mai neanche attenzionato per un qualsiasi eventuale dubbio.

Tra gli eventi che si dovrebbero verificare, la Terza Guerra Mondiale, l’aumento del Terrorismo e dei cambiamenti climatici.

Secondo i sostenitori di Nostradamus, i prossimi anni vedrebbero innanzitutto scoppiare la Terza Guerra Mondiale. Poi ci sarebbe anche un forte cambiamento climatico che provocherebbe un aumento delle inondazioni con conseguenze molto gravi per i popoli. E infine, anche un aumento del terrorismo in Occidente, considerato sempre più debole e sempre più vulnerabile. Tutti eventi che se si dovessero verificare comprometterebbero l’equilibrio, già molto precario, di tutto il pianeta.

Per quanto riguarda la Terza Guerra Mondiale, ad esempio, questa scoppierebbe dopo l’uccisione di Papa Francesco. Recita la quartina:
il monte Aventino brucerà nella notte. Il cielo si oscurerà nelle Fiandre. Quando il monarca inseguirà suo nipote, i membri della Chiesa causeranno scandali.

Come nel caso delle inondazioni sempre Nostradamus recita:
Vedremo le acque sorgere e la Terra collasserà sotto di loro.

E, infine, nel caso dell’aumento del terrorismo che porterà molta confusione negli stati europei e statunitensi scrive:
Da un luogo di carestia verrà il sollievo. L’occhio del mare, come un cane avaro. A chi darà olio e l’altro grano.

Nostradamus è molto riconosciuto in questo campo poiché quasi il 70% delle sue previsioni si sarebbero verificate.

Ad esempio, nel caso della previsione dell’ascesa al potere di Hitler, scriveva
Dalle Profondità dell’Europa Occidentale. Un bambino piccolo nascerà dalla povera gente. Colui che con la sua lingua sedurrà una grande truppa. La sua fama aumenterà verso il regno dell’Est”.
Le analisi a posteriori della quartine hanno fatto subito pensare al grande dittatore in quanto proveniente da famiglia povera che è riuscito ad ammaliare un popolo intero al suo volere.

Tantissimi Film, libri o videogiochi si sono ispirati alla figura di Nostradamus. Anche Walt Disney lo rappresenta nelle sue avventure.

La capacità di questi argomenti di influenzare il mondo intero nei suoi comportamenti è dimostrato dal fatto che essi vengono trattati da tutti i mezzi di informazione e intrattenimento. Ad esempio tantissimi film hanno raccontato il tema e la figura del famoso poeta, come la serie Reign in cui Nostradamus è il veggente di corte francese. Ma anche libri, videogiochi e Romanzi hanno tratto spunto da Michel nelle loro trattazioni. Fino anche a Walt Disney, che rivolgendosi ai bambini, ha sentito la necessità di narrarlo: ricordiamo ad esempio la storia “Paperadamus” o “Zio Paperone e la maledizione di Nostrildamus”.

E’ evidente come non si parli di qualcosa di astratto o relegato a pochi sostenitori del genere ma di una vera e propria tendenza che fa parte della cultura mondiale. Essa da sempre è stata caratterizzata dall’influenza di ragionamenti mistici, come il malocchio e le maledizioni. Tutti argomenti che, utilizzati ad arte da abili oratori, hanno sempre guidato le scelte dell’uomo in ogni ambito della sua vita. Tuttavia è giusto affermare anche che Nostradamus ha sì tantissimi sostenitori, forte anche del fatto che molte sue profezie si sarebbero avverate, ma ha anche diversi detrattori.

Molti studiosi affermano, infatti, che le quartine sarebbero scritte in un modo tale da consentire un’associazione a posteriori ad un qualsiasi evento e non proprio come previsione dello stesso. Questo sarebbe avvalorato dal fatto che esse non presentano date precise e quelle poche che avevano delle date non si sono per nulla avverate. Noi tutti ci auguriamo che ciò che Nostradamus avrebbe previsto per i prossimi anni non si verifichi anzi, ci auguriamo che il mondo in cui viviamo migliori a livello politico, ambientale e sociale.

Probabilmente accetteremmo ben volentieri un Profeta di eventi positivi che non uno di eventi esclusivamente negativi e catastrofici! Siete d’accordo su questo?

Commenta