I Rimedi Naturali Per Contrastare il Raffreddore!

Con l’arrivo della stagione fredda, giunge anche il fastidiosissimo raffreddore. Ecco quali sono i metodi naturali per prevenirlo e contrastarlo se si è già stati colpiti!

Con l’arrivo della stagione fredda dobbiamo prepararci ad affrontare il raffreddore, una delle malattie virali più comuni negli adulti e nei bambini.  Il raffreddore è un disturbo molto fastidioso, che ha solitamente due o tre giorni di incubazione prima di mostrare quelli che sono i sintomi più evidenti.  Il naso che cola, la concentrazione che cala e le energie che diminuiscono sono i segnali più evidenti che è in atto un raffreddore. A causarlo possono essere più di 200 ceppi ma esistono diversi rimedi per poterlo contrastare correttamente.

Le cause del raffreddore

Il raffreddore, come abbiamo detto, può essere causato da 200 ceppi diversi di virus. Nel 50% dei casi, però, è dovuto al rinovirus, che si riproduce facilmente nelle cellule del naso. Questi virus solitamente vengono trasmessi per via orale, si annidano nelle mani e rendono questo disturbo molto contagioso. Le basse temperature alterano notevolmente i meccanismi di difesa delle vie respiratorie e di quelle nasali, che depurano e riscaldano l’aria inspirata. Proprio per questo motivo il raffreddore compare nella stagione fredda o con gli sbalzi di temperatura. Per ottenere una diagnosi di raffreddore è necessario fare un quadro clinico generale, per cui il medico tende a basarsi sui sintomi associati senza la necessità di effettuare particolari esami da laboratorio.

Raffreddore: quali sono i sintomi principali

Il raffreddore è un disturbo particolarmente fastidioso per via dei sintomi che compaiono durante tutta la sua durata. Si parla di secrezioni dal naso, spesso mucopurulente (dense e giallastre) e della tosse, altro disturbo molto fastidioso. In aggiunta a questi due sintomi principali si aggiungono un malessere generale, molto simile a quello che compare durante la febbre, un senso di freddo, gola secca ed infiammata e la maggior parte delle volte anche un forte mal di testa. A questi sintomi si aggiunge spesso l’anosmia, ovvero la perdita della capacità di captare gli odori.

Il raffreddore può anche portare a delle complicazioni molto frequenti, soprattutto nei bambini, che sono la sinusite e l’otite.

I rimedi naturali più utili per contrastare il raffreddore

Quando compare il raffreddore è necessario sostenere il proprio organismo con un’alimentazione sana e naturale, ricca di frutta, verdura, legumi e cereali integrali. Esistono diversi alimenti che hanno proprietà antivirali e antibatteriche, come il peperoncino, l’aglio, la cipolla, la cannella e i chiodi di garofano, che devono essere assunti spesso durante il raffreddore. Tra i pasti che vengono consigliati per ridurre e contenere i sintomi del raffreddore troviamo gli spaghetti aglio, olio e peperoncino, la minestrina all’aglio e le patate bollite condite con olio, sale e aglio. Se sono coinvolte le vie respiratorie superiori possono essere ottime, abbinate ad una mela caramellata, la tisana di chiodi di garofano e cannella, il vin brulé e la tisana con la bacca dei cinque sapori.

Per quanto riguarda i rimedi fitoterapici si possono elencare diverse piante usate per eliminare le secrezioni nasali e con azione decongestionante o azione antistaminica.

Tra queste: elicriso, piantaggine, eucalipto e sambuco. Queste piante hanno proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antiallergiche e aiutano a calmare l’irritazione delle mucose nasali. Tra i gemmoderivati è il caso di citare la rosa canina, ottimo rimedio per rinofaringiti, tracheobronchiti e tonsilliti. Viene impiegata per alzare le difese immunitarie. Anche l’ontano nero è molto utile per le infiammazioni delle mucose nasali e per le forme croniche di rinite e sinusite.

Il raffreddore può anche essere visto in chiave psicologica, infatti tende a venire in modo cronico a persone molto vulnerabili, che si sentono costantemente minacciate dal mondo esterno.
I fiori di bach possono essere molto utili. Tra i più consigliati ci sono: chicory, per le persone sempre insoddisfatte dal comportamento degli altri, honeysuckle, per le persone molto chiuse a causa di precedenti delusioni, e willow, fiore specifico per lo stato negativo e per il rancore.

Per gli amanti della medicina cinese è importante dire che il raffreddore dipende dall’aggressione di agenti esterni come il vento caldo e freddo, per cui i rimedi curativi vengono basati proprio su questi principi. Può essere molto utile anche l’aromaterapia, che per curare il raffreddore predilige l’uso di oli essenziali ad azione balsamica. Tra questi: olio essenziale di eucalipto, olio essenziale di cajeput, olio essenziale di pino e olio essenziale di mirto. Esistono, inoltre, diversi trattamenti omeopatici molto utili per placare i sintomi e contrastare il raffreddore.

Questo disturbo tende ad attaccare le persone quando hanno le difese immunitarie basse, per questo è sempre meglio prendersi cura di se stessi imparando a gestire lo stress e dedicandosi ad attività fisiche che aiutano a mantenere la concentrazione, la calma interiore e il potenziamento delle capacità respiratorie.

Le regole fondamentali sono: praticare sport, lavarsi sempre le mani, evitare passaggi improvvisi dal caldo al freddo, asciugarsi bene i capelli prima di uscire e cercare di vestirsi a strati per essere sempre preparati a qualsiasi temperatura.

Conoscete altri metodi naturali per prevenire e contrastare il raffreddore? A voi i commenti!

Commenta