I 10 migliori cibi bruciagrassi

Quali sono i 10 migliori cibi bruciagrassi da inserire nella dieta, per accelerare il metabolismo e perdere peso più velocemente.

Esistono dei cibi bruciagrassi che sono ideali da mangiare quando si fa una dieta per perdere peso. Spesso le diete che siamo soliti seguire non ci danno i risultati sperati. Ecco perché possiamo sfruttare con efficacia le proprietà benefiche di alcuni alimenti. Si tratta di cibi che hanno una spiccata capacità di favorire la perdita di peso bruciando i grassi. Inserendoli in maniera costante nella nostra alimentazione quotidiana, possiamo perdere soprattutto quei chili di troppo che si concentrano sull’addome. Questi cibi sono fondamentali per dare una sferzata di velocità al nostro metabolismo, stimolandolo ad utilizzare i grassi accumulati per produrre energia. L’effetto dimagrante è assicurato.

Mela

Se vogliamo un cibo semplice che non incida sulle calorie che apportiamo al nostro organismo, possiamo scegliere la mela. È un frutto particolarmente importante da inserire nell’alimentazione. Per ottenere l’effetto bruciagrassi, dobbiamo scegliere le mele verdi. Queste contengono una grande quantità di fibre, in grado di bruciare più facilmente i grassi e di dare un senso di sazietà che ci spinge a mangiare di meno. Possibilmente le mele verdi vanno mangiate non a fine pasto, per evitare fermentazioni nell’intestino, ma come spuntino a metà mattina o nel pomeriggio, lontano dai pasti. Un altro frutto che ha delle proprietà molto simili a quelle della mela e quindi da inserire anch’esso nella dieta è la pera.

Peperoncino

Possiamo scegliere il peperoncino rosso o quello di Cayenna. Entrambi costituiscono una fonte molto abbondante di vitamina C. Sono in grado di rifornire questa vitamina più di quanto riescano a fare gli agrumi, molto famosi per il loro contenuto di vitamina C. Quest’ultima rappresenta una sostanza antiossidante, in grado di accelerare il metabolismo e di farci bruciare i grassi più rapidamente. Inoltre il peperoncino contiene la capsaicina, una sostanza che riduce i grassi e inibisce la produzione di altre cellule di grasso.

Pompelmo

Possiamo mangiare sia il pompelmo rosa che quello giallo. Sono composti al 90% di acqua. Agiscono come cibi bruciagrassi, perché questi frutti contengono acido citrico. Questa sostanza ha proprio la proprietà di bruciare i grassi in eccesso. Il pompelmo andrebbe consumato soprattutto a digiuno, per ottenere un effetto ancora più rapido. Possiamo mangiarlo anche sotto forma di frullati o inserirlo nelle macedonie. È ottimo anche per chi soffre di anemia, per chi ha il colesterolo alto o per curare i sintomi della congestione in caso di raffreddore.

Cetriolo

Il cetriolo ha la caratteristica peculiare di contenere soltanto 16 calorie ogni 100 grammi di prodotto. È ricco di acqua e di fibre, che agiscono in maniera essenziale nel bruciare le riserve di grasso nel corpo. Ma c’è anche un’altra funzione che questo ortaggio è capace di attivare nell’organismo: riesce a ridurre i livelli di infiammazione e, poiché abbonda di vitamina C e di acido caffeico, aiuta a prevenire l’insorgenza della ritenzione idrica, spesso motivo di gonfiore.

Uva

Anche l’uva è un ottimo alimento bruciagrassi, sia quella fresca che l’uva passa. Questo frutto si caratterizza per la sua capacità disintossicante: aiuta ad eliminare le tossine accumulate nel corpo e quindi favorisce la perdita di peso. Contiene vitamine del gruppo B, vitamina E e un sale minerale molto importante, il potassio. Tutte queste sostanze agiscono in maniera benefica anche riducendo i livelli di colesterolo “cattivo”.

Caffè verde

Molti ormai si affidano alle proprietà benefiche del caffè verde, sempre più bevuto. Si può comprare soprattutto nei negozi che trattano prodotti naturali. L’estratto di caffè verde è veramente importante per favorire la perdita di peso. Esso è in grado di agire sull’organismo, modificando il modo in cui il corpo elabora e assimila gli alimenti che mangiamo. Il caffè verde infatti è ricco di una sostanza che impedisce all’organismo di assorbire le calorie che derivano dai grassi o dai carboidrati.

Asparagi

Gli asparagi hanno soltanto 20 calorie per 100 grammi. Riescono a far dimagrire velocemente, perché hanno spiccate proprietà disintossicanti. Inoltre favoriscono la diuresi e quindi agiscono contro la ritenzione idrica. Gli asparagi hanno anche un potere antiossidante e antinfiammatorio. Ecco perché sarebbe essenziale includerli nell’alimentazione di ogni giorno, anche per prevenire l’insorgenza di molte patologie.

Cavolfiore

Grazie alle sue molte fibre, il cavolfiore ci permette di saziarci subito e quindi di non abbuffarci durante i pasti. Per questo motivo si possono iniziare il pranzo e la cena proprio con un bel piatto di cavolfiore lesso. Contiene soltanto 25 calorie ogni 100 grammi ed è ricco di vitamina C e di vitamina K. È in grado di aumentare il ritmo del metabolismo. Infatti, per estrarre le calorie dal cavolfiore, il nostro corpo deve lavorare di più e quindi è spinto a bruciare più energia, che ricava dai grassi accumulati in eccesso.

Cannella

Ci sono molti modi di utilizzare la cannella in cucina. Per esempio possiamo dare un sapore particolare alle bevande calde, come il caffè o il tè. Può essere usata anche per insaporire lo yogurt e possiamo farne un buon uso anche per la preparazione di dolci. È stato dimostrato che anche un quarto di cucchiaio di tè aromatizzato alla cannella, bevuto in associazione ai pasti principali, riesce ad accelerare il metabolismo, spingendolo a funzionare fino a 20 volte rispetto al normale. In questo modo possono essere digeriti meglio gli zuccheri e si possono ridurre i livelli di glucosio nel sangue. Proprio per questa sua capacità di ridurre o tenere sotto controllo i livelli di glicemia, la cannella sarebbe perfetta da consumare anche da chi soffre di diabete. Da non dimenticare nemmeno che la cannella, grazie alle sostanze in essa contenute, ha anche il potere di ridurre l’appetito.

Sedano

Molti sottovalutano i benefici che riesce ad apportare il sedano al nostro organismo. È veramente obbligatorio inserirlo all’interno di una dieta ipocalorica per perdere peso. E non si tratta soltanto del fatto che il sedano ha 16 calorie ogni 100 grammi. A fare la differenza è soprattutto il 75% di acqua di cui è composto. L’acqua che ingeriamo mangiando il sedano ci riempie, ci spinge a mangiare di meno, insieme all’azione delle fibre di cui questo ortaggio è ricco. Inoltre il sedano presenta in abbondanza sodio e potassio, che sono dei sali minerali indispensabili per il nostro benessere.

Commenta