10 curiosità sugli ovetti Kinder

Alcune curiosità sull’ovetto Kinder Sorpresa: le storie più divertenti e più segrete che coinvolgono questo uovo di cioccolato famoso in tutto il mondo.

Amato da tutti, l’ovetto Kinder è veramente un classico per il suo cioccolato al latte e per la sorpresa che contiene all’interno. Le sorprese sono costituite da piccoli giocattoli di plastica, anche se nel corso del tempo sono state introdotte diverse novità. Soprattutto i collezionisti si sono dedicati spesso alla ricerca di miniature che possono considerarsi delle vere e proprie serie. I giocattolini all’interno sono spesso smontati, ma si possono assemblare facilmente, utilizzando anche la cartina di istruzioni che viene allegata. Il cioccolato è quello tipico ricoperto internamente da uno strato di glassa al latte e la sorpresa viene inserita all’interno di un involucro di plastica, per garantire l’igiene. Varie volte l’ovetto Kinder è stato protagonista di moltissime curiosità.

1. Come è nato l’ovetto Kinder

Michele Ferrero, storico fondatore dell’azienda produttrice dell’ovetto Kinder, ha avuto un’intuizione sensazionale: poter contare su una Pasqua che dura tutto l’anno, senza aspettare un giorno all’anno. Così è nato il famoso ovetto. Lo stesso Ferrero ha raccontato a La Stampa che con questa sua idea si è dovuto scontrare con molti scettici. Poi il prodotto si è rivelato un vero e proprio successo.

2. Ferrero di nascosto nei supermercati

William Salice, responsabile dei prodotti dell’azienda Ferrero, ha raccontato una scelta davvero molto singolare attuata come strategia aziendale. Ha spiegato che ogni settimana i responsabili dell’azienda andavano in un supermercato diverso, presentandosi come persone qualunque. In questo modo avevano la possibilità di vedere di persona come venivano scelti i loro prodotti e di ricevere informazioni oggettive riguardo ad essi.

3. Perché la sorpresa è in una capsula gialla

La capsula gialla che contiene la sorpresa all’interno dell’ovetto è spiegabile innanzitutto per motivi di igiene, ma forse non tutti sanno come mai sia stato scelto proprio questo colore. Si è pensato al giallo proprio perché si tratta di un uovo, che al suo interno contiene il tuorlo. Poiché nelle vere uova il tuorlo è giallo, si è deciso di optare per questo colore specifico.

4. Perché l’ovetto Kinder è vietato negli Stati Uniti

Gli ovetti Kinder non possono essere venduti negli Stati Uniti. Il problema è dovuto ad una legge che risale al 1938 e che impedisce di immettere materiale non commestibile all’interno dei prodotti alimentari. Non si tratterebbe quindi di tutelare la sicurezza dei bambini a causa delle sorprese smontate, come spesso erroneamente si crede. Se un Kinder Sorpresa viene importato negli Stati Uniti, chi infrange la legge può ritrovarsi a pagare una multa di 300 dollari. Inoltre il prodotto verrebbe sequestrato e destinato alla distruzione.

5. Il codice segreto degli ovetti Kinder

Fino a qualche anno fa sul lato di ogni ovetto Kinder, sulla carta che avvolge il prodotto, era stampato un codice identificativo. A molti sembrava che indicasse il lotto di produzione. Invece si voleva sottolineare che all’interno dell’ovetto era contenuta una figurina dipinta a mano. Si trattava di una composizione costituita da due lettere più tre lettere uguali. Adesso negli ovetti di recente produzione il codice non esiste più. Nelle confezioni con tre ovetti Kinder si può notare la presenza in ciascuno di essi dello stesso codice. Probabilmente il tutto è legato al fatto che le sorprese dipinte a mano ormai non vengono più introdotte all’interno del cioccolato.

6. Una sorpresa choc nell’ovetto

Qualche tempo fa un bambino ha trovato in un ovetto Kinder una sorpresa davvero incredibile. Non pensate ai classici giocattolini da comporre o a qualche pupazzetto simpatico. A Pofi, nel Frusinate, sono dovuti perfino intervenire i carabinieri del Nas di Latina e la Procura di Frosinone, che hanno avviato sul caso una vera e propria indagine. Il bambino ha trovato all’interno dell’ovetto un farmaco, una pillola di Zofenopril, che viene utilizzato per trattare l’ipertensione. I genitori del bambino hanno denunciato la situazione e le indagini hanno portato a scoprire che probabilmente non si sarebbe trattato di un errore umano, ma di un’azione di sabotaggio.

7. In Cile ovetti etichettati di nero

In Cile gli ovetti Kinder possono essere venduti ed acquistati, ma riportano un’etichetta di colore nero. Inoltre questi prodotti non potranno essere oggetto di promozione pubblicitaria. Il Governo cileno ha infatti deciso di fare qualcosa di ben preciso per combattere l’obesità e scoraggiare il consumo di cibi considerati troppo grassi. L’ovetto Kinder rientrerebbe fra questi alimenti.

Secondo le indicazioni del Ministero della Salute cileno, le confezioni che contengono alimenti con troppi zuccheri, calorie, sodio e grassi saturi dovranno essere etichettati di nero. La stessa Ferrero non si è mostrata favorevole ad un’azione del genere e già dall’inizio si è attivata per appellarsi anche ai diritti internazionali, in modo da trovare una soluzione giuridica al caso.

8. Il furto di 20 tonnellate di ovetti

Tra il 12 e il 13 agosto del 2017 a Neustadt, in Germania, poco lontano da Francoforte, è stato rubato un camion che conteneva 20 tonnellate di ovetti Kinder, oltre ad altri prodotti dolciari. È intervenuta la polizia tedesca che, già dalle prime indagini, ha potuto formulare diverse ipotesi sul furto. Molto probabilmente tutto era stato organizzato da giorni e questo furto di ovetti rientrerebbe all’interno di una serie di crimini che precedentemente avevano colpito quella zona della Germania. Le forze di polizia hanno richiesto la collaborazione dei cittadini, per segnalare la vendita di grandi quantità di cioccolata anche online, attraverso piattaforme web che potrebbero indurre sospetti. Il valore degli ovetti Kinder rubati insieme agli altri prodotti è pari a 70.000 euro.

9. Migliaia di ovetti Kinder sulla spiaggia

Su una spiaggia della Germania, in particolare a Langeoog, un’isola che appartiene all’arcipelago delle Frisone Orientali, sono stati riversati sulla spiaggia migliaia di ovetti Kinder. La spiaggia è stata completamente invasa dagli ovetti a causa dell’azione del ciclone Axel. I venti molto forti avrebbero determinato il rovesciamento di cinque container posti su una nave che stava viaggiando diretta verso Brema. I container sono caduti in mare e le acque tempestose hanno fatto in modo che tutti gli ovetti arrivassero a riva.

10. Un ago nell’ovetto Kinder

Se è vero che all’interno dell’ovetto Kinder si può trovare di tutto, nessuno avrebbe immaginato di trovare un ago. A Londra una giovane mamma di una bambina di nome Isabelle ha denunciato di aver trovato all’interno della parte al latte dell’ovetto un piccolo ago conficcato. Ha diffuso perfino l’immagine su Facebook e ha chiamato il supermercato per chiedere spiegazioni.

Commenta