Top 10 domande assurde fatte a Google

Un noto sito di ricerche ha pensato bene di stilare una classifica molto interessante. Ovvero: quali sono le domande più bizzarre che gli utenti digitano nel motore di ricerca più famoso al mondo. Quello che ne è venuto fuori è a dir poco esilarante, ed anche preoccupante, dipende dai punti di vista.

Ecco quindi le 10 domande più assurde digitate sul motore di ricerca Google.

1. Sono incinta?

Sembra impossibile eppure è tutto vero. Oltre 90.000 utenti infatti, presumibilmente donne, si affidano a Google per conoscere se si trovano in stato interessante. Come se un semplice software, benché evoluto, possa sostituire il proprio ginecologo di fiducia.

2. Come torno a casa?

Con l’avvento della geolocalizzazione, non stupisce che, digitando la domanda con uno smartphone, Google reindirizzi automaticamente a Google Maps in alternativa ci verrà richiesto di inserire il nostro codice postale. 50.000 utenti ogni mese sembra non trovino la strada per tornare a casa.

3. Esistono gli Ufo?

Il mistero la fa da padrone tra gli utenti del web. Nonostante la Nasa sostenga che, entro l’anno 2025 verranno scoperte tracce aliene sulla terra, 50.000 utenti ogni mese, sembra non intendino aspettare la risposta di fonti autorevoli, chiedendo quindi a Google se esiste vita al di fuori della terra.

4. Emettere aria fa bruciare calorie?

Si tratta di una domanda assurda, lo sappiamo. Eppure, oltre 50.000 utenti ogni mese, si affidano a Google chiedendo se, rutti e scoregge possano in qualche modo aiutare a dimagrire. Il lato più divertente è dato anche dalle risposte. Secondo alcuni blog infatti, emettere aria dal nostro corpo consuma ben 67 calorie.

5. Quando morirò?

Che ci crediate o no, tantissimi utenti sembra che riconoscano a Google, capacità di predizione e chiaroveggenza. Sono 49.000 infatti, gli utenti che ogni mese, fanno affidamento a Google per conoscere la data esatta della loro dipartita.

6. Perché gli uomini hanno i capezzoli?

Nonostante sia un dato di fatto che anche il genere maschile sia dotato di capezzoli, seppure non sviluppati come quelli del genere femminile. Ogni mese ben 22.000 persone decidono di perdere qualche minuto per chiedere al saggio Google il perché di questa curiosità anatomica.

7. I pinguini hanno le ginocchia?

Questa sicuramente figura tra le domande più assurde che si possano chiedere ad un motore di ricerca. Vi chiederete: ma a chi può interessare? La riposta è semplice: 18.000 persone, ogni mese, desiderano informarsi in merito all’anatomia dei pinguini.

8. Perché esistiamo?

In questa top ten non poteva certo mancare la domanda filosofica. Benchè siamo tutti consapevoli che questo quesito è praticamente senza risposta, ben 10.000 utenti, ogni mese, decidono di interrogare google in merito a quello che può essere annoverato come il più grande quesito esistenziale.

9. La fatina dei denti esiste?

E dopo la filosofia, si sfocia nel mistero. Anche se la risposta è pressochè scontata, un po come chiedere se Babbo Natale esiste. 8.000 persone ogni mese, chiedono a Google se la monetina trovata sotto il cuscino in sostituzione del dentino caduto, sia opera di mamma e papà piuttosto che di una creatura fantasiosa.

10. I maiali sudano?

Questa è una domanda che ne genera una successiva, ovvero: perchè lo vuoi sapere? Contrariamente a quanto possiamo pensare sono 9.000 le persone che, ogni mese, si affidano a Google, per ottenere risposta ad uno dei quesiti che, sicuramente, non faranno dormire molte persone.

Commenta